1.SMART

Piemonte più digitale

La digitalizzazione è al centro di ogni discussione e rappresenta uno dei maggiori focus nazionali. In questo contesto, come attuare una semplificazione dei rapporti tra cittadini e Pubbliche Amministrazioni?

APPROFONDISCI TEMA

REPORT TAVOLI

Che cos’è una vita smart, e quando e come è possibile raggiungerla?

Le necessità che sono emerse nell’arco dei lavori individuano dei filoni che prendono una direzione precisa. Transizione. Diventare smart è un processo: bisogna sicuramente affrettarsi, ma assicurarsi di seguire dei passi precisi e -soprattutto- di non lasciare indietro nessuno.

Quei passi includono un cambio di mentalità, abituarsi a pensare alle necessità quotidiane in maniera digitale; dalla parte dei cittadini, in qualche modo uscire dalle proprie aree di comfort per abbracciare nuovi strumenti e processi,

e dalla parte delle Istituzioni, per fornire quegli stessi strumenti e processi e ispirare un cambiamento. Passo complementare sono le infrastrutture: hardware, software, luoghi fisici. La tecnologia, il digitale, sono sistemi complessi ma basati su utilità fisiche. La creazione e la ripartizione equa di quel sistema sono necessità da cui non si può prescindere.

Il passo successivo in cui si invita la Regione e le Istituzioni in generale a riflettere è l’innovarsi: non si può pensare che “essere smart” sia un obiettivo da raggiungere, ma è uno status da conseguire e mantenere. Sforzandosi, facendo ricerca, ascoltando il territorio e promuovendo le realtà produttive che spingono a una digitalizzazione e a un’innovazione piena e inclusiva.

SONDAGGI

“A livello nazionale il Piemonte è all’avanguardia per quanto riguarda l’innovazione”.

In una scala da 1 a 5 quanto sei d’accordo con questa affermazione? (1: totale disaccordo, 5: completamente d’accordo)

5,2%

30,4%

45,7%

17,5%

1,2%

1

2

3

4

5

“La digitalizzazione della Regione e la conseguente semplificazione dei rapporti con i cittadini avranno un forte impatto su piccole e medie imprese, imprenditorialità giovanile, occupazione, ecc.”.

In una scala da 1 a 5 quanto sei d’accordo con questa affermazione? (1: totale disaccordo, 5: completamente d’accordo)

1,2%

2,4%

7,3%

36,6%

52,6%

1

2

3

4

5

“Come abitante del Piemonte non ho mai avuto problemi legati a un’insufficiente diffusione delle tecnologie digitali sul territorio regionale”.

In una scala da 1 a 5 quanto sei d’accordo con questa affermazione? (1: totale disaccordo, 5: completamente d’accordo)

35,0%

39,0%

16,0%

7,9%

2,1%

1

2

3

4

5

Qual è il settore in cui secondo te il processo di digitalizzazione è più in ritardo?

APiccole e medie imprese

11,2%

11,2%

BPubblica Amministrazione

39,4%

39,4%

CScuole

26,1%

26,1%

DOspedali

23,3%

23,3%

Il documento con tutti i risultati della discussione è disponibile.